La tua impresa rientra nel superbonus 110%? Scopri in questo articolo tutti gli bonus per l’edilizia riservati alle aziende.

Come molti di voi sapranno, la Legge di Bilancio 2020 ha rinnovato le detrazioni fiscali per abitazioni, condomini ed introdotto il bonus facciate. Ma la grande novità del 2020 è il cosiddettoSuperbonus 110%”, valido per lavori effettuati tra il 1° luglio 2020 e il 31 dicembre 2021, anche per i contribuenti con reddito d’impresa.  Il superbonus sarà infatti riconosciuto anche alle persone fisiche, società di persone, società di capitali, cioè tutti i  contribuenti con reddito d’impresa a prescindere dalla destinazione d’uso dell’immobile, come chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n° 34/e 2020.

Quali sono gli immobili d’impresa ammessi nel Superbonus 110%?

  • Strumentali: cioè legati all’esercizio di arte o professione o dell’impresa commerciale (es.: sede produttiva, ufficio, negozio)
  • Immobili Merce: ovvero gli immobili costruiti o fabbricati per la vendita delle società edili di costruzione o ristrutturazione, o quei fabbricati acquistati per la rivendita da società di compravendita immobiliare
  • Patrimoniali: immobili utilizzati come investimento dall’impresa, locati o meno.

 

Chi sono i beneficiari?

Oltre le persone fisiche, compresi esercenti arti e professionisti, i beneficiari sono i contribuenti con reddito d’impresa: persone fisiche, società di persone, società di capitali.

Tutti gli ecobonus rivolti alle aziende e ai privati

Soggetti IRPEF e IRES

Quali sono tutti gli incentivi e gli Ecobonus rivolti ai soggetti privati ed alle aziende che intervengono su immobili strumentali legati alla produzione e non?

In questo articolo vi vogliamo presentare una selezione di Ecobonus relativi all’elenco aggiornato degli interventi. Per conoscere l’intero elenco dei Bonus, creato da Logical Soft per ENEA, clicca il link: poster riepilogativo della “Guida pratica alla ristrutturazione e riqualificazione energetica degli edifici”

1. Ecobonus 50% anche per le aziende

Durata: 10 anni

Limite di spesa: Detrazione massima variabile

Tipo di Bonus: Impianto, serramenti e spese accessorie comprensive di progettazione

Applicabilità: Singole unità immobiliari

Sconto in fattura:

Descrizione interventi:

  • Impianto e spese accessorie comprensive di progettazione;
  • Serramenti e infissi;
  • Schermature solari, cioè sistemi di protezione di diversa tipologia (es. pergolato) in grado di ridurre la superficie esposta alla radiazione solare;
  • Caldaie a biomassa, ovvero le caldaie a policombustibile per riscaldamento e acqua calda sanitaria in grado di utilizzare tutti i tipi di biomasse a base legnosa (pellet, macinato di legno, ceppi di legno, ai noccioli e gusci di frutta);
  • Caldaie a condensazione in Classe A: tipologia di caldaia che recupera e sfrutta tutto il calore; contenuto nei fumi di scarico e del vapore acqueo trasformandolo in energia.

 

2. Ecobonus 65% anche per le aziende

Durata: 10 anni

Limite di spesa: Detrazione massima variabile

Tipo di Bonus: Singole unità immobiliari, intero edificio e parti comuni anche di impresa

Applicabilità: Involucro, impianto e spese accessorie comprensive di progettazione

Sconto in fattura:

Descrizione interventi:

  • Involucro, cioè l’intero sistema di un edificio che funge da filtro tra ambiente esterno ed interno;
  • impianto e spese accessorie comprensive di progettazione;
  • Serramenti, infissi e schermature solari, se eseguiti per tutte le unità immobiliare del condominio;
  • Caldaie a condensazione in Classe A per impianti centralizzati o se sostituite per tutte le unità immobiliare del condominio;
  • Caldaie a condensazione in Classe A con sistema di termoregolazione evoluto;
  • Riqualificazione globale dell’edificio;
  • Generatori di aria calda a condensazione;
  • Pompe di calore;
  • Scaldacqua a PDC : impianto a pompa di calore;
  • Coibentazione involucro;
  • Collettori solari per la conversione della radiazione solare in energia termica sotto forma di acqua calda (pannello solare termico);
  • Generatori ibridi, cioè impianti in cui sono presenti più generatori di calore alimentati da diverse fonti di energia;
  • Sistemi di building automation che consentono la gestione automatica e personalizzata degli impianti (domotica,  illuminazione, termoregolazione, controllo degli accessi,  rilevazione d’incendi ecc…);
  • Microgeneratori, impianti di piccola taglia in grado di produrre allo stesso tempo calore ed elettricità usando lo stesso combustibile.

 

3. Ecobonus Condomini 70% 

Durata: 10 anni

Limite di spesa: massimo € 40.000 per unità immobiliare

Tipo di Bonus: Isolamento termico delle parti comuni opache con incidenza superiore al 25%

Applicabilità: Solo involucro e spese accessorie comprensive di progettazione

Sconto in fattura: per ristrutturazioni importanti 1° livello – intervento che interessa più del 50% della superficie lorda disperdente e la ristrutturazione dell’impianto termico asservito all’intero edificio (DM 26/06/2015) con importo superiore a € 200.000.

Descrizione interventi: 

Interventi su parti comuni dei condomini: coibentazione involucro con superficie interessata > 25% superficie disperdente + qualità media dell’involucro).

Scopri di più sul bonus 110% per i condomini leggendo il nostro articolo sull’argomento.

4. Ecobonus Condomini 75% 

Durata: 10 anni

Limite di spesa: massimo € 40.000 per unità immobiliare

Tipo di Bonus: Isolamento termico delle parti comuni opache con incidenza superiore al 25% e qualità dell’involucro media

Applicabilità: Solo involucro e spese accessorie comprensive di progettazione

Sconto in fattura: per ristrutturazioni importanti 1° livello – intervento che interessa più del 50% della superficie lorda disperdente e la ristrutturazione dell’impianto termico asservito all’intero edificio (DM 26/06/2015) con importo superiore a € 200.000.

Descrizione interventi: 

Interventi su parti comuni dei condomini: coibentazione involucro con superficie interessata > 25% superficie disperdente + qualità media dell’involucro).

La nostra impresa promuove il risparmio e l’uso efficiente dell’energia

La riqualificazione energetica è una priorità per tutte quelle aziende che ricercano un modello di sviluppo positivo della propria attività. Intervenire su un edificio esistente consente un grande risparmio in termini energetici ed economici, oltre ad avere un rivolto notevole sull’impatto ambientale.

Per ottenere un risparmio in termini energetici ed economici, le aziende possono avviare una diagnosi energetica ad attivare il sistema di incentivi, quali appunto gli ecobonus, finalizzati all’installazione di tecnologie più efficienti.

Se la tua azienda desidera realizzare interventi per rendere più efficace e sostenibile l’uso dell’energia oppure interventi di manutenzione delle strutture ed impianti per la produzione, contattaci per una consulenza senza impegno.

Cresciamo insieme a te, nel rispetto dell’ambiente!